MARINA COCCOLO

LA NATURA FLUIDA E LEGGERA NELLA VISIONE DI MARINA COCCOLO

MARINA COCCOLO

Note sull'autore
Un rifugio nell'universo dove regna il colore, l'armonia e la pace; è questo il mondo surreale e fantastico che Marina Coccolo ci schiude nelle sue Armonie Astrali, immagini dai tratti fluidi e abbinamenti cromatici intensi ma sempre eleganti. Sono opere che infondono quiete e al tempo stesso vigore; tele che sprigionano i suoni intensi e melodiosi di una natura sempre in movimento. Ovunque, nel mondo sottomarino della serie Acqua come in quello di superficie sperimentato nei Soffioni, ritorna il motivo delle sfere portatrici di vita.

Cenni biografici
Nata a Pagnacco nel 1956, Marina Coccolo eredita dal padre Dino, noto paesaggista, la sensibilità al dettaglio e le raffinate tecniche di rappresentazione figurativa. La formazione professionale in ambiente grafico e l'influsso di importanti maestri d'arte, primo fra tutti il celebre Markos Lajos, la spingono ad intraprendere in una seconda fase quel percorso di ricerca che segnerà il particolare processo evolutivo dell'artista fatto di figurazione geometrica, composizioni astratte ed esuberante utilizzo del colore.

SELEZIONE OPERE